Calvizie giovanile precoce: cause e rimedi

La calvizie, generalmente, colpisce gli adulti, ma può colpire anche i più giovani tra cui gli adolescenti, in tal caso ci si riferisce alla calvizie precoce.

In un recente studio italiano effettuato da 100 dermatologi su un campione di 10 mila ragazzi è risultato che il 18% di questi giovani presenta un’eccessiva perdita di capelli. L’età che viene maggiormente interessata da questo fenomeno va dai 12 ai 20 anni e i più colpiti sono i maschi.

La causa più frequente della calvizie precoce è sicuramente l’alopecia androgenetica ed è dovuta ad una particolare sensibilità dei follicoli piliferi, di alcune aree del cuoio capelluto, agli ormoni androgeni. Ne abbiamo parlato diffusamente in questa pagina.

Questa particolare sensibilità dei follicoli piliferi viene ereditata. L’alopecia androgenetica essendo causata dagli ormoni androgeni non si manifesta mai prima della pubertà, finita la quale si cominciano a perdere capelli.

Altre cause della calvizie precoce

Altre possibili cause di calvizie giovanile o diradamento dei capelli possono essere:

  • cause ormonali: patologie della tiroide, dell’ipofisi, delle ghiandole surrenaliche, delle ovaie;
  • cause farmacologiche: ad esempio farmaci antitumorali
  • disturbi alimentari: diete particolarmente drastiche, ecc.;
  • calvizie post-infettiva: micosi, tigna favosa, tifo, malaria, ecc.;
  • calvizie da stress psico-fisici: interventi chirurgici, lutti, studio, problemi affettivi, ecc.;
  • calvizie da traumi: radiazioni, esiti cicatriziali di ustioni e traumi vari, tricotillomania (abitudine compulsiva di tirarsi ciocche di capelli), da pettinature esasperate da bigodini, chignon, trecce, ecc.;
  • calvizie carenziali: ad esempio da carenza di ferro;
  • calvizie da malattie autoimmuni: ad esempio alopecia areata;
  • calvizie congenita: presente alla nascita.

Rimedi alla calvizie precoce

I rimedi per curare la calvizie giovanile precoce si basano sulla diagnosi e quindi il dermatologo indicherà le terapie mediche o chirurgiche più idonee a risolvere questo problema.

L'Autore

Prof. Piero Rosati - Chirurgo plastico ed estetico

Prof. Piero Rosati

Chirurgo plastico ed estetico - Professore a contratto

Il prof. Piero Rosati si interessa da più di 35 anni di chirurgia del cuoio capelluto per la correzione chirurgica della calvizie androgenetica, per la ricostruzione del cuoio capelluto dopo incidenti, traumi, ustioni, importanti interventi neurochirurgici e tumori. Ha all’attivo oltre 190 relazioni, comunicazioni e lavori scientifici pubblicati su riviste internazionali e presentati a congressi nazionali, internazionali e mondiali oltre ad essere stato docente a numerosi corsi teorico-pratici con dimostrazioni chirurgiche dal vivo in Europa, Stati Uniti e Sud America.

Visualizza il curriculum.